Le acque verdi di Saint-Marcel

In Valle d'Aosta, più precisamente nel territorio del Comune di Saint-Marcel, si trova una curiosità geologica poco conosciuta: le acque verdi.

Le così dette "acque verdi" originano da due piccole sorgenti, le cui acque, nel loro percorso all'interno della roccia, trascinano con se quantità notevoli di sali minerali.

Per raggiungere le acque verdi si lascia la vettura nella località di Plout. Da qui si percorre un comodo sentiero che nella sua parte iniziale è praticamente in piano, ma che ben presto diventa alquanto ripido. Il sentiero segue il torrente che scorre nel vallone per un lungo tratto e nella parte finale sale sul fianco della montagna, sulla destra orografica del torrente.

Finalmente il sentiero attraversa il piccolo ruscello delle acque verdi. Poco a monte del sentiero si trova il luogo in cui confluiscono le acque dei due ruscelli. Il terreno bagnato da queste acque è ricoperto da un deposito minerale di colore turchese, in una gradazione tendente al verde da un lato ed al blu dall'altro.

Il nome di "acque verdi" ed il fatto che nel XVIII secolo un chimico avesse ritenuto che il deposito potesse essere composto da alghe microscopiche mi fa pensare che anticamente la composizione del minerale avesse una colorazione più verde, mentre ora è più tendente al colore blu.

La gita all'interno del vallone, per raggiungere le acque verdi, è piacevole e permette di scoprire una curiosità geologica molto particolare.

Alcune fotografie

Qui puoi trovare alcune fotografie del viaggio. Per vedere tutte le fotografie utilizza l'apposito collegamento nel menu centrale.

Le acque verdi di Saint-Marcel
Le acque verdi di Saint-MarcelLe acque verdi di Saint-Marcel