In moto tra le colline del Monferrato

Il territorio del Monferrato Ŕ una regione storica che si estende tra le province di Torino, Alessandria ed Asti. ╚ una zona di produzione di vini e terra di castelli e borghi fortificati che da qui dominavano le pianure circostanti e, per quello che oggi mi interessa di pi¨, una bella zona per la moto, con strade in cui abbondano curve e saliscendi e che percorrono uno scenario collinoso che offre paesaggi incantevoli.

Questo piccolo tour attraverso le colline del Monferrato inizia dalla localitÓ dal nome evocativo di Caserma che si trova nel Comune di San Sebastiano da Po. Da qui lascio la pianura e le rive del Po per inoltrarmi tra le colline. La prima destinazione Ŕ Cocconato. Cocconato si trova in cima ad una collina, ad un’altezza di circa 500 metri, che domina il territorio circostante. Da qui lo sguardo si estende in ogni direzione sul territorio il cui paesaggio bucolico Ŕ molto bello: tutto intorno si vedono le colline del Monferrato, coperte di campi coltivati e con in cima ad ognuna di esse un piccolo borgo.

Poco distante si trova il borgo di Montiglio Monferrato, che raggiungo nella tarda mattinata quando il caldo diventa quasi insopportabile. ╚ situato in cima ad un colle che domina la Valle Versa. In cima al colle si trova l’imponente castello, la cui costruzione attuale risale al XIV secolo, anche se qui esisteva un castello fin dal XII secolo. Questo castello si trovava nella zona di confine tra il marchesato del Monferrato ed il Comune di Asti e per questo fu teatro di varie battaglie. Contrariamente ad alcune informazioni trovate su internet il castello non Ŕ visitabile. Da notare che il dominio www.castello-montiglio.it, nel momento in cui scrivo, fa riferimento ad un sito di escort professioniste! Il castello vale comunque una piccola sosta fotografica.

Dopo la sosta riprendo la strada attraverso le colline in direzione della Val Cerrina. Qui il paesaggio cambia e si fa meno interessante; si percorre la strada sul fondo valle con basse colline ai lati. La destinazione seguente Ŕ il Sacro Monte di Crea, una delle pi¨ alte colline del Monferrato, in cima alla quale si trova un famoso santuario mariano sede di pellegrinaggi sin dall'alto medio evo.

Terminata la veloce visita di Crea, percorro la strada che porta verso il fondo valle e a Cereseto.  Qui si trova un interessante edificio di dimensioni monumentali costruito all'inizio del XX secolo in stile tardo quattrocentesco piemontese e che rappresenta una delle pi¨ pregevoli testimonianze dell’artificio costruttivo che aliment˛ la cultura architettonica alla fine dell’800. il Castello si presenta in ottimo stato esternamente, mentre internamente mi Ŕ parso alquanto degradato e comunque non visitabile.

Dopo Cereseto mi dirigo verso Casale Monferrato  percorrendo la strada che attraversa le colline passando da Sala Monferrato. Lungo questo percorso le colline sono a tratti pi¨ ripide ed in gran parte destinate alla coltura della vite.

Lascio la visita completa di Casale Monferrato per un'altra occasione, accontentandomi di una piccola tappa all'antico castello. Per concludere il periplo percorro la strada che attraversa le colline che si trovano in prossimitÓ del Po.

Alcune fotografie

Qui puoi trovare alcune fotografie del viaggio. Per vedere tutte le fotografie utilizza l'apposito collegamento nel menu centrale.

on the roadPanorama da CocconatoCastello di Montiglio MonferratoPanorama da CocconatoPanorama del Monferrato