Il circo di Fer--Cheval

Il comune di Sixt-Fer--Cheval si trova in Alta Savoia. e gran parte del suo territorio situato all'interno della riserva naturale di Sixt-Passy. Il paese deve il suo nome al circo glaciale denominato Fer--Cheval (ferro di cavallo). Si tratta di un circo glaciale che forma un semicerchio calcareo con uno sviluppo di oltre 4 chilometri, che ne fanno il pi grande di tutto l'arco alpino. Con pareti che vanno dai 500 ai 700 metri di altezza ed una altezza totale di 2000 metri sovrastato dalla cima detta "Corna del Camoscio". Oltre le falesie ci sono i ghiacciai da cui si originano una gran quantit di imponenti cascate.

Lasciato il camper nell'enorme parcheggio inizio l'escursione verso il fondo della vallata. Si tratta di una bella camminata romanticamente denominata  "passeggiata al fondo del mondo". Il paesaggio imponente. La valle stretta tra alte pareti verticali dalle quali si tuffano un gran numero di cascate.

La ballade au fond du monde un percorso ad anello. Si pu percorrere l'andata su un lato del torrente e il ritorno sull'altro lato. Purtroppo, arrivato quasi in fondo, il sentiero che avevo deciso di percorrere ostruito dalla colata di una valanga. Decido di non correre rischi e quindi torno indietro scendendo fino al luogo in cui un ponte permette di attraversare il torrente per poi risalire sull'altro lato; questo imprevisto ha allungato il percorso, ma finalmente il cielo diventa sereno. Il sentiero stato attrezzato con ponti in legno e passerelle sospese. La passeggiata molto piacevole e finalmente raggiungo il punto finale della vallata dal quale si ha un bellissimo panorama.

Nel pomeriggio scendo a Sixt-Fer--Cheval. In questo luogo, nel XII secolo venne fondata una abazia. Gli alloggi conventuali risalenti al XVII secolo mi sono sembrati, almeno in questo periodo fuori stagione, inutilizzati.

Il giorno seguente riprendo la strada di casa. Poco pi a valle di Sixt-Fer--Cheval c' una piccola cittadina che mi fermo a visitare: Samons. Il centro cittadino carino e qui anche possibile visitare uno splendido giardino botanico alpino. Realizzato all'inizio del XX secolo si trova sul ripido fianco della collina che sovrasta l'abitato. Partendo dal paese si percorrono i sentieri all'interno del giardino fino al luogo in cui si trovava il castello feudale, superando un dislivello di circa 80 metri.

Alcune fotografie

Qui puoi trovare alcune fotografie del viaggio. Per vedere tutte le fotografie utilizza l'apposito collegamento nel menu centrale.

circo di Fer--Chevalballade au fond du mondeballade au fond du mondeSamons